Il COLPO della “STREGA”: UN INCONVENIENTE FREQUENTE IN VACANZA. Un aiuto dalle piante medicinali: CURCUMA e BOSWELLIA. A cura della dott.ssa E. Giubileo Farmacista e Specialista in Scienze dell’Alimentazione


Finalmente in vacanza. Il caldo afoso della città si dimentica e ci si rilassa al sole. Quando il sole scotta si lascia l’ombrellone per un bagno ristoratore, magari su un comodo materassino, oppure si sceglie il gommone, una barca, si issa il motore, si tira una cima e via si parte.

Ecco in agguato il famoso “colpo della Strega” complici lo sbalzo di temperatura e l’umidità e un movimento brusco e anomalo.

Come si rientra in spiaggia, si avverte un senso di rigidità improvviso, un dolore intenso nella parte lombare della schiena!  Si cerca un appoggio, un lettino dove sdraiarsi e non alzarsi più.

Così può accadere anche in montagna chinandosi per sollevare lo zaino, pronto per una bella passeggiata, si resta immobili “fulminati” dal dolore.

Che sventura… dopo tanta attesa di vacanza, essere costretti all’immobilizzazione…

Che cosa è successo? Cosa fare?

Si tratta di una CONTRATTURA MUSCOLARE che provoca un dolore intenso tanto più forte quanto se non abbiamo allenamento sportivo e soprattutto siamo avanti con gli anni.

Inizialmente, è consigliabile stare a riposo, ma già dopo qualche ora è bene muoversi con le opportune attenzioni. Utili massaggi con creme antiinfiammatorie e/o cerotti riscaldanti.

Un AIUTO “NATURALE” per Prevenire e Curare.

Curcuma Longa e Boswellia Serrata, sono due piante medicinali che hanno riconosciute, dal Ministero della Salute, precise proprietà salutistiche, dette Claims: Funzionalità Articolare per entrambe(cioè potente effetto antiinfiammatorio), mentre per la Boswellia si aggiunge un ulteriore effetto benefico: Contrasto di stati di tensione localizzati (cioè azione rilassante per le fibre muscolari).

Sono molti gli studi che supportano l’effetto di riduzione del dolore (analgesia), per i principi attivi contenuti in queste piante.

Ecco dunque un consiglio prezioso: cercate nella vasta offerta dei prodotti salutistici offerti oggi dal mercato, quelli che contengano sia Curcuma che Boswellia, possibilmente in forma farmaceutica in capsule, con contenuto e dosaggio ben chiari.

Ricordiamo infatti che quando si parla di piante medicinali è importante per ottenere il beneficio sperato che il principio attivo presente nel ” fitocomplesso” sia “titolabile” cioè presente in quantità ben definita, e preparato in forma farmaceutica di facile assunzione, come le capsule vegetali, adatte anche ai vegani.

Una nota sulla Curcuma: è ben tollerata dall’uomo e il suo utilizzo è sicuro anche ad alte dosi. Tutta via in caso di alterazioni della funzionalità epatica, biliari o calcolosi delle vie biliari, l’uso del prodotto è sconsigliato.

curcuma

I composti della linea “Giubileo Botanicals, possiedono un ottimo rapporto qualità prezzo con un’alta concentrazione di principi attivi in essi contenuti.

Per conoscere le attività delle piante medicinali basate sull’evidenza scientifica puoi consultare il sito: www.giubileobotanicals.com

Commenti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *